CARLA CAMPEA

 

Carla Campea è un’artista romana energica e vulcanica, famosa per iridescenti quadri Pop fatti con i neon.

Creativa poliedrica e versatile, è anche una famosa designer di gioielli e anelli,  con clienti d’eccezione come Papa Benedetto XVI, per cui ha realizzato l’anello con il sigillo.

Si forma nell’ambiente artistico romano, prima al Liceo Artistico sotto la guida del maestro Cesare Tacchi e poi all’Accademia e, contemporaneamente, come apprendista nelle botteghe degli orafi e artisti tra Campo de Fiori e Quartiere Monti. Lì, nei luoghi di Schifano, Rotella e della grande scuola romana, assorbe le influenze della Pop Art italiana che sono una costante nei suoi quadri.

La creazione di gioielli e quadri vanno di pari passo, influenzandosi, ammiccandosi in una produzione dove scultura e pittura, figurativo e astratto, materia e forma convivono generando una terza dimensione sintetica e sinergica di cui, le opere Pop al neon sono l’espressione più fulgida.

Nei quadri al neon, infatti, ritorna la fisicità del gioiello e del materiale, le reminiscenze dell’arte povera e dell’object trouvé uniti a uno spirito osservatore che attinge a ciò che succede nel mondo e lo porta in arte.

Personaggi iconici degli anni ’60, ma anche dei giorni nostri, fluttuano su sfondi illuminati da neon e vernici scintillanti. Carla Campea è una delle pochissime artiste ad usare il neon al posto del più semplice led, avvalendosi di uno degli ultimi artigiani italiani specializzato che lavora solo per lei.

All’attività artistica affianca quella accademica, come docente Università di gioiello.

Il suo curriculum vanta esposizione personali in contesti e città di prestigio: Castel Sant’ Angelo, Mercati Traianei, Campidoglio Musei Capitolini, New York e Chicago.

Le sue opere sono in collezioni importanti di tutto il mondo: Australia, Stati Uniti, Emirati Arabi (anche in quella del Principe) e ovviamente Europa.

Ha collaborato con Harley Davidson creando due sculture di Elvis Prestley, applicate poi a una moto special edition.

Ha disegnato una linea di gioielli per la casa di moda Freddy” e partecipa regolarmente alle fashion week creando gioielli sartoriali per le sfilate.

Nel 2018 la personale I AM è stata un tributo a tutta la sua carriera, con un percorso tra quadri, sculture in bronzo, gioielli, scarpe e borse disegnati e creati da Carla.

Il suo nome appare nell’ Atlante dell’Arte Contemporanea edito De Agostini, la principale e più autorevole mappatura del contesto artistico italiano dal 1950 al 2018